Matthew Carter

 

 

 

 

 

 

 

Matthew Carter, disegnatore di caratteri come suo padre, fonda la Carter & Cone insieme a Cherie Cone. Sette suoi caratteri si trovano al Museum of Modern Art (MOMA).
Alcuni nomi dei suoi caratteri: Big Caslon, Elephant, Miller, Olympian , Rocky, Skia, Tahoma.


Ha disegnato diversi caratteri per la Apple e la Microsoft, tra cui i più conosciuti:
Georgia e Verdana.
Entrambi sono stati creati per una buona lettura sia su monitor sia su stampa (es New York Times). Fanno parte dei caratteri default, ovvero quei caratteri che sono presenti in tutti i pc. Per creare i suoi caratteri, Carter ha studiato soprattutto la leggibilità.

georgia

 

 

 

 

 

 

Progettato nel 1993 per Microsoft.
E’ dotato di altissima leggibilità, anche se dotato di grazie.
Spesso viene utilizzato al posto del font Times New Roman, poiché hanno delle somiglianze.

verdana
 

 

 

 

 

 

Ideato nel 1994 per la Microsoft Corporation e pubblicato due anni dopo, è un font sans-serif molto leggibile, anche sugli schermi a bassa risoluzione. E’ dotato di ampie proporzioni, una spaziatura larga e l’eliminazione delle grazie rende il carattere più leggibile poiché i sans serif sono più andatti alla lettura di testi brevi (mentre i serif sono più leggibili nei testi lunghi).
E’ simile al font Tahoma come forma, anche se le lettere hanno spazi più stretti.

Comments are closed.